JOE BASTIANICH & LA TERZA CLASSE


Il noto ristoratore e personaggio televisivo incontra la band folk partenopea nel segno del bluegrass.

JOE BASTIANICH – BIO

Ristoratore, autore, triatleta, personalità televisiva e musicista, nasce nel 1968 nel Queens da una famiglia di ristoratori emigranti di origini istriane. Fin da piccolo si nutre di gastronomia apprendendo i primi rudimenti del settore sotto la guida del padre, ristoratore ultra pragmatico. Dopo il college, nel tentativo di emergere dal suo status sociale, inizia un’importante carriera a Wall Street ma gli basta un anno nel mondo della finanza per capire invece di volersi impegnare in una vita consacrata al cibo e al vino: parte alla volta di un anno sabbatico in Italia lavorando in ristoranti e cantine attingendo a piene mani dalla sua ricca eredità culturale e nel tempo ha aperto ad oggi più di venti ristoranti. 

Dal 2011 in collaborazione con la famiglia Farinetti porta negli Stati Uniti Eataly, il più imponente mercato enogastronomico italiano al mondo, partendo da New York, Chicago, Boston e più recentemente Los Angeles, Las Vegas, Toronto, Dallas. 

Per coronare il suo sogno all’età di ventinove anni, alla nascita della sua prima figlia Olivia, ha deciso di comprare insieme alla sua famiglia i vigneti che oggi sono diventati la realtà della Cantina Bastianich a Cividale del Friuli. 

Se non è occupato nei suoi ristoranti o a sviluppare una nuova attività imprenditoriale, Joe trascorre il suo tempo libero in famiglia suonando la chitarra accanto a sua moglie Deanna e ai loro tre figli, che considera i suoi maggiori successi.

  • TV

Oltre a diverse apparizioni sul piccolo schermo sia in Italia che negli Stati Uniti è – dal 2010 al 2014 e dal 2018 ad oggi – volto dell’edizione americana di Masterchef, al fianco di Gordon Ramsey, e lo è stato per 4 stagioni di Junior Masterchef USA. Joe Bastianich approda nel 2011 anche nell’edizione italiana insieme a Carlo Cracco e Bruno Barbieri, poi Antonino Cannavacciuolo e più recentemente con Antonia Klugmann e Giorgio Locatelli, dove resterà per 8 edizioni.

Nel 2014 ha lanciato la nuova serie-documentario On the Road, in onda su Sky Arte HD: un viaggio, in compagnia dell’amico musicista Mike Seay, alla ricerca della musica popolare e tradizionale delle Regioni d’Italia nonché l’abbiamo visto, al fianco di Giò Sada, in Jack On Tour, il rockumentary che l’ha portato in viaggio tra i luoghi e le sonorità più iconici, tra passato e presente, della Music Highway del Tennesse e della Grande Mela.

Nel 2014 insieme alla CNBC assume il ruolo di produttore esecutivo nonché di conduttore nel nuovo show di successo Restaurant Start Up in cui giovani imprenditori in erba si sfidano per guadagnarsi l’occasione della vita. Nel 2016 lo abbiamo visto sugli schermi italiani nei panni di conduttore, insieme al giornalista e conduttore sportivo Guido Meda e al pilota Davide Valsecchi, della prima edizione italiana del format dedicato ai motori Top Gear. Joe amato come personaggio televisivo per i suoi commenti precisi e nitidi, sempre semplici e ironici dal 2019 al 2020 siede al tavolo della giuria di Italia’s Got Talent, talent show di TV8 condotto da Lodovica Comello, insieme a Frank Matano, Mara Maionchi e Federica Pellegrini. Insieme alla mamma, Lidia Bastianich, ristoratrice acclamata negli USA come madrina della cucina Italiana, e Antonino Cannavacciuolo conduce dal 2020 Family Food Fight, il primo cooking show in cui a sfidarsi ai fornelli sono famiglie, provenienti da diverse regioni d’Italia, che si sfidano portando in tavola ricette tipiche della propria cucina, tramandate da generazioni.

  • MUSICA

Il 2020 ha visto anche l’uscita del suo primo album “Aka Joe” registrato a Los Angeles e pubblicato da Universal/Decca Records. Un debutto discografico che racchiude sotto una direzione Rock Blues, Americana con momenti Funky e melodie, dodici traccie originali che spaziano tra diversi generi quali Alternative Rock, Alternative Country e American Music in un sound organico e dinamico. 

Una passione, la musica, che il celebre Restaurant Man coltiva da sempre. Amante di artisti come Led Zeppelin, David Bowie, The Ramones e Rolling Stones per Joe scrivere canzoni è una sorta di terapia: “La musica per me rappresenta l’espressione più pura, l’emozione più vicina al cuore. Questo disco racconta molto di me, di ciò che sono, che ho fatto e che farò. É la mia rivelazione più personale e inedita”

Nella sua poliedrica carriera Aka Joe, oltre che da programmi televisivi, è stato preceduto da diverse serie di tour e concerti nati dalla sua prima esperienza teatrale “Vino Veritas”, portata per la prima volta in scena al Teatro Franco Parenti di Milano, nel 2017, come residence show e registrando il sold out in tutte le serate, in cui il celebre Restaurant Man si è messo a nudo davanti al pubblico portando sul palco una parte inedita della sua vita con le canzoni che oggi troviamo raccolte in Aka Joe, intervallate da racconti e degustazioni del vino della sua cantina di famiglia.

  • LIBRI

Joe Bastianich è anche autore di libri di successo che spaziano dall’imprenditoria motivazionale (Restaurant Man,Vita vino e cibo di un giudice di MasterChef, 2012), alle pubblicazioni sul mondo del vino italiano (Vino Italiano, 2002), autobiografie (Giuseppino, da New York all’Italia, storia del mio ritorno a casa, 2014) e libri di ricette (Te La Do Io L’America, 2015 e Healthy Pasta, 2016). 

Di recente pubblicazione “Le Regole per il Successo” edito da Mondadori Electa, ottobre 2020, in cui racconta i segreti che si celano dietro al suo successo imprenditoriale. Un progetto corredato dalla creazione di una community, la METODO BASTIANICH COMMUNITY dedicata al mondo del Food&Beverage in cui condivide, insieme ad un team di esperti, strumenti utili per affrontare questo momento difficile per il settore. Un progetto corredato dalla creazione di un percorso formativo, video corso e community, dedicato agli imprenditori della ristorazione che voglio migliorare la propria attività, o agli aspiranti tali, disponibile su metodobastianich.com

LA TERZA CLASSE  – BIO

Nati nel 2012 per le strade di Napoli, la band inizia ad esibirsi con un repertorio folk di matrice bluegrass; il gruppo inizia a ricevere consensi grazie all’attività di “busking” in giro per l’Italia e l’Europa (Francia, Belgio, Olanda).

Nel 2013 producono “Ready to Sail”, primo LP di brani tradizionali riarrangiati e reinterpretati. 

Sempre nel 2013 la band prende parte al documentario musicale “On the Road” con Joe Bastianich, girato a Napoli da SkyArte.

Nel 2014, La Terza Classe parte per il primo tour degli Stati Uniti dove fra una data e l’altra incontra fortunosamente Jim Lauderdale, artista country/soul pluripremiato ai Grammy Awards che invita la band ad esibirsi al noto show televisivo americano Music City Roots, a Nashville; da questo momento in poi La Terza Classe parteciperà a ben 4 edizioni del programma.

Tra il 2015 e il 2019 La Terza Classe ritorna negli Stati Uniti calcando numerosi palchi: fra i più prestigiosi quelli del Big Ears Festival in Tennessee, il Rockwood Music Hall di New York ed il Bluegrass Underground.

Nel 2016 la band lancia l’album “FolkShake” uscito con l’etichetta ” Ad Est dell’equatore” vendendo 2500 copie, grazie anche  a un’intensa attività live. Il singolo “Paulina” viene utilizzato come soundtrack del film di Francesco Prisco “Bob & Mary’s” (2018) con Rocco Papaleo e Laura Morante. La band inoltre prende parte alle riprese comparendo in varie scene del film.

Dopo qualche cambio di formazione, nel 2016, la band partecipa allo show televisivo ” Italia’s got talent” arrivando alle semifinali e riscuotendo grande popolarità in tutta Italia.

La Terza Classe ha prodotto anche un film documentario (girato dal regista Ugo di Fenza) dal titolo ” Flat Tyre – An American music dream” sull’esperienza della prima tournée americana; il docu-film ha vinto il premio come migliore documentario al Napoli Film Festival e un primo speciale della giuria al Salento International Film Festival.

Ad ottobre del 2018, dopo un anno di concerti e duro lavoro in studio, la band lancia l’EP di soli inediti “La Terza Classe”, prodotto con Polosud Records con la produzione artistica di Massimo De Vita. A novembre 2018 la band è stata in tour negli Stati Uniti per 27 shows riscuotendo grande successo.

Il 2019 si apre con un tour Texano e la partecipazione della band, su ben 4 palchi diversi, al SXSW festival di Austin, Texas, uno degli appuntamenti musicali più importanti del mondo; La Terza Classe è stata supportata da Italia Music Export by SIAE per questa prestigiosa avventura.  Nello stesso anno la band si esibisce in Canada al Contact East Festival.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi