NOVI – SE MI COPRI ROLLO AL VOLO

9 Maggio 2017

“SE MI COPRI ROLLO AL VOLO”

IL PRIMO DISCO SOLISTA DI

NOVI

(Vrec/distr. Audioglobe)

DATA USCITA: 28 APRILE 2017

Esce venerdì 28 aprile “SE MI COPRI ROLLO AL VOLO” il primo disco da solista di NOVI, compositore, musicista e musicoterapista pisano, fondatore con Francesco Bottai del duo I Gatti Mézzi.

 

Fedele alla linea perseguita con i Gatti Mézzi, grazie alla quale hanno vinto riconoscimenti come il Premio Ciampi e svolto oltre 700 concerti in tutto il mondo, Novi propone uno stile compositivo autentico, colto, impertinente e profondamente autoironico.

 

“SE MI COPRI ROLLO AL VOLO” è uno sguardo indulgente sul disorientamento di un’intera generazione, una raccolta raffinata di canzoni volta a raccontare la confusione, l’apatia e la necessità di proteggersi.

 

Novi immagina un percorso di guarigione a colpi di videogames e lo struttura con grande lucidità e programmazione. Mette in atto, attraverso nove canzoni, il suo piano, cerca una complicità semplice con gli amici, si scrolla di dosso il peso del tempo e lo consegna ai personaggi che interpreta, di gioco in gioco.

 

TRACKLIST

01 Senza i denti

02 Mi sono scavato la casa

03 I tuoi vestiti da cosplay

04 Philips a 4 velocità

05 Non me lo levate il computer

06 Non me lo levate il computer bis

07 Paolo Lupo Scuro

08 Bacio a frigo aperto

09 Siamo venuti a vederti suonare

 

CREDITI DEL DISCO

Testi e Musiche di Tommaso Novi

Produzione artistica di Tommaso Novi e Ivan A. Rossi

Registrato da Andrea Ciacchini @ Studio Sam, Lari (PI)

Missato da Ivan A. Rossi @ 8brr.rec Studio, Milano

Masterizzato da Giovanni Versari @ La Maestà Mastering Studio, Londra

I musicisti sono Tommaso Novi (voci, piano e keyboards), Matteo Anelli (basso) e Daniele Paoletti (batteria).

Fotografie di Niko Giovanni Coniglio

Progetto grafico di Francesco Meucci

Produzione esecutiva di Ass. Aeffe e Todo Media

Per l’etichetta Vrec

Una parte del disco è stata realizzata grazie al contributo di “Toscana 100 band” con il patrocinio di Regione Toscana e GiovaniSì

 

CONTATTI

Concerti: Luca Zannotti per Musiche Metropolitane – tel. +39 349 09 34 169 – email: info@musichemetropolitane.it – www.musichemetropolitane.it

Distribuzione fisica e digitale: Audioglobe – www.audioglobe.it

Ufficio stampa: Big Time – www.bigtimeweb.it

 

RINGRAZIO Lupo Scuro, Piovra, Taptua, Tonevich, Briso77, FunBree, Matzuiah e Locomotive, ufficiali e membri fondatori della Gilda Dei Cinghiali Erranti, nonché miei amatissimi compagni di gioco.

Matteo Anelli e Daniele Paoletti per il grande apporto artistico al progetto, The Zen Circus per gli ampli, i miei amati compagni di viaggio Mirco Mencacci (per l’altissima e imbattibile qualità dello studio Sam di Lari, Pisa) e Andrea Ciacchini (per il prezioso contributo al mixer e nelle fasi primordiali della creazione), Federico Guerri e Michele Lanzo (miei insostituibili guide NERD), “La Città Del Sole” di Pisa per Rodrigo (il cavallino a dondolo) e Camilla Leoni per  Tango (il cavallo vero).  Gabriele Spinelli, Filippo Francione (ZimbraVideo),Francesco Mariotti, Toto Barbato, Cantiere Sanbernardo, Controradio.

 

 

 

NOVI PARLA DEL DISCO “SE MI COPRI ROLLO AL VOLO” TRACCIA PER TRACCIA

Dedico questo disco a mio figlio Furio, nella speranza che la voglia di giocare non lo abbandoni mai.

 

“Senza i denti”

E’ l’antefatto della storia, la condizione di partenza che da inizio al gioco.

E’ uno sguardo dolce amaro sulla condizione di sbando di tutta una generazione. Una critica verso uno stile di vita spento, autolesionista e pieno di insidie.

L’ho visto da vicino giuro, bastava un tanto così. Mi sono voltato in tempo.

 

“Mi sono scavato la casa”

Il mio primo passo è stato “scavarmi” una tana, ovvero barricarmi dietro alle comodità domestiche munito di un pc, una manciata di videogames e una connessione a internet.

Un saluto veloce alla strada che sto lasciando e si inizia l’upgrade, si parte: mi aspetta una scalata di livelli.

 

“I tuoi vestiti da cosplay”

Giusto il tempo di presentarmi brevemente che entra in gioco una femmina.

Lo fa sfoggiando i suoi abiti da cosplay e mostrando le sue skill. Sarà lei a salvarmi definitivamente? Riuscirà a stanarmi?

 

“Philips a 3 velocità”

La prigionia ludica dura molto tempo. Nella fase acuta, durata quasi due anni, vivo in simbiosi col computer passando dall’inferno di fuoco di uno scenario di guerra nelle sabbie del Golfo Persico o fra i ghiacci del Caucaso, a l’incanto di lunghe cavalcate in compagnia di maghi e guerrieri attraverso boschi elfici o sterminate pianure erbose. FPS, GDR, MMORPG, BF2, BF3, SKYRIM, GUILDWARS, GTA5…insomma roba da NERD. Le poche volte che esco di casa provo stranissimi transfert fra le azioni reali e quelle vissute in gioco.

Nel ritornello un ventilatore Philips (a tre velocità) ben rappresenta Il sottile limite fra gioco e realtà, mentre tranquillizzo la mia mamma, presentandole ironicamente il mio nuovo status.

 

“Non me lo levate il computer” e “Non me lo levate il computer bis”

Questo brano è la bizza del bambino che ho in testa e che ha trafficato nelle mie meningi per tutta la creazione del disco.

 

“Paolo Luposcuro”

E’ il mio compagno di giochi.

Ci conosciamo nel 1999 su Unreal Tournament III. Insieme a Counter Strike e a Quake III Arena è il primo “spara tutto” online della storia dei videogames.

Oggi sono passati diciassette anni e so soltanto che lui è Luposcuro. Poche parole, ottimo fuciliere, generoso curatore, connessione lenta.

Giochiamo insieme ogni notte dalle quattro alle sei ore di fila, da quando la gente va a dormire fino ai primi colori dell’aurora.

Non so niente della sua vita reale, non conosco il suo vero nome, la sua età, né che terra lo regga. Neanche lui sa niente di me, in gioco parliamo soltanto di gioco, nient’altro.

Luposcuro è il mio compagno di avventure. I miei occhi alle spalle, il mio coraggio in battaglia, il mio consigliere strategico. Luposcuro è sostegno morale nello sconforto, guida nell’ignoto, voce ferma nelle tenebre.

 

“Bacio a frigo aperto”

La fame chimica durante l’attività ludica mi ha permesso di instaurare un rapporto molto intimo con il mio frigorifero. Sarà il testimone di un bellissimo bacio con la femmina vestita da cosplay che adesso ha pure un nome e sta per tirarmi definitivamente fuori dalla tana. Forse gli antichi mostri sono sconfitti e l’upgrade è completato!

 

“Siamo venuti a vederti suonare”

E’ il finale, fuori dal concept, con un’idea sull’attuale condizione dello showbiz e su quella distanza incontrollabile che divide le aspettative del pubblico dalle volontà dell’artista.

 

 

 

NOVI BIOGRAFIA

Tommaso Novi, in arte NOVI, nasce a Pisa il 13 luglio 1979.

Compositore, musicista e musicoterapista pisano, si forma in pianoforte e composizione. Detiene una cattedra di Fischio Musicale (l’unico ufficiale in Europa) presso la scuola G. Bonamici di Pisa.

Con il gruppo I Gatti Mézzi, sei produzioni discografiche, più di 700 concerti, una tournéé in Canada, concerti a Parigi e Bruxelles, un Premio Ciampi, un Premio Barezzi, finale al Premio Tenco, una candidatura ai Nastri d’Argento col brano “Morirò D’Incidente Stradale”, un Premio della Satira di Forte Dei Marmi.

Ha collaborato con Dario Fò, Paolo Fresu, Stefano Bollani, Gipi, Ascanio Celestini, Bandabardò, Bobo Rondelli e The Zen Circus.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi