MONK


monk logo -01

monk logo -01

Un nuovo centro culturale nasce e si stabilisce negli spazi dell’ex La Palma Club in Via Mirri, 35 a Roma.

Un progetto nato dalle forze di Ausgang, da quindici anni eccellenza assoluta nella produzione e distribuzione di eventi musicali, Minimum Fax Live e Grandma Bistrot.

 

Un progetto nato dalle forze di Ausgang, da quindici anni eccellenza assoluta nella produzione e distribuzione di eventi musicali, Minimum Fax Live e Grandma Bistot.

 

IL GIARDINO DI MONK 

Via Mirri, 35 – Roma

Una nuova struttura che punta a divenire un luogo cardine per la creatività e la produzione del territorio, in cui partecipazione e socialità possano essere gli elementi aggreganti capaci di definire nuove motivazioni culturali.

 

La sua prima espressione sarà IL GIARDINO DI MONK, una grande area immersa nel verde in cui si svolgerà una manifestazione aperta al pubblico, dedicata ai giovani e alle famiglie. Lo spazio è il frutto di una prima opera di riqualificazione di un terreno mai utilizzato, attrezzato con un campo polivalente per basket e pallavolo, un campo da bocce, un’area giochi per bambini, un palco per esibizioni musicali, un bar e un punto ristoro.

 

 “Il Giardino di Monk”, nel nome di Thelonius Monk, musicista pienamente consapevole della propria arte, determinato a lottare per difendere la sua concezione eclettica e visionaria della musica; un individuo sensibile ma al tempo stesso giocoso e molto attento alla realtà sociale, che vedeva nella musica anche il mezzo per affermare la possibilità di un mondo migliore.

 

Il giardino di Monk, coerente con l’eclettismo del suo ispiratore, ospiterà musica e teatro, letture e tornei sportivi, giochi ed arti visive, attività per bambini e proiezioni di documentari,  rivolgendosi a tutti i romani ma con una particolare attenzione ai cittadini ed alle famiglie del quartiere.

 

L’ingresso sarà sempre libero e gratuito, con apertura alle 18.00 e chiusura alle 3.00; il sabato e la domenica l’apertura sarà dalle ore 12.00, per consentire in particolare a famiglie, bambini e ragazzi di utilizzare le aree gioco. Il bar del Giardino di Monk è ad impatto 0 sulle emissioni di co2, avendo scelto di utilizzare un innovativo sistema di spillatura della birra che non necessita di gas.

 

La ristorazione del MONK è affidata all’esperienza e alla cura del marchio GRANDMA che, per quest’estate, scenderà in campo con il suo format di maggior successo: Panico! Una proposta gastronomica easy e variegata che fa del suo punto d’eccellenza il panino d’autore, frutto di abbinamenti studiati nei minimi dettagli.

 

INFO:

 

https://www.facebook.com/monkclubroma

 

 

MONK – apertura prevista Autunno 2014

 

Un nuovo centro culturale si stabilisce negli spazi dell’ex La Palma Club in via Mirri a Roma: il MONK. Dall’unione tra Ausgang, da quindici anni eccellenza assoluta nella produzione e distribuzione di eventi musicali, e minimum fax live, unità di produzione indipendente dedicata agli eventi legati al mondo della cultura, nasce una rinnovata struttura che punta a divenire un luogo cardine per la creatività e la produzione del territorio, in cui partecipazione e socialità possano essere gli elementi aggreganti capaci di definire nuove motivazioni culturali. Thelonius Monk era un musicista pienamente consapevole della propria arte, determinato a lottare senza compromessi per difendere la sua visione musicale; era un individuo sensibile ma al tempo stesso giocoso e molto attento alla realtà sociale, e vedeva nella musica anche il mezzo per affermare la possibilità di un mondo migliore. È a lui che il nostro centro culturale è dedicato.

 

Dopo sette anni dalla chiusura dell’ex La Palma Club, l’obiettivo di MONK è quello di restituire alla città di Roma un luogo di produzione artistica dove innescare un moltiplicatore virtuoso tra alcuni fattori critici del progresso: idee nuove, condivisione della conoscenza, rispetto delle regole comuni. La necessità è quella di tornare ad essere responsabili verso tutti coloro che non solo vogliono riportare Roma al livello delle altre capitali europee, ma sono anche convinti che questa città meriti enorme fiducia grazie alle corrispondenze che può instaurare tra la propria autenticità e le differenti prospettive che la circondano. La sfida che ci piacerebbe vincere è quella di generare un effetto domino che riporti l’aspetto culturale della vita dei cittadini non solo al centro del proprio interesse, ma anche al centro del proprio benessere, perché la condivisione di una realtà culturale in espansione non può far altro che migliorare il proprio atteggiamento e stabilire un legame più proficuo nei confronti del proprio contesto sociale.

 

Non un semplice locale, quindi, ma uno spazio polifunzionale utile anche ai cittadini e alle famiglie del quartiere, i quali vi troveranno un contesto libero e un punto di riferimento per la riqualificazione del territorio e le abitudini culturali della zona. In un ampio arco di attività, l’attività del MONK consisterà nella proposta di concerti, presentazioni di album, reading musicali, palco aperto per le realtà accademiche dell’arte italiana, spettacoli teatrali, prove aperte, scuola di lettura, corsi di teatro e di formazione per attori, lectio magistralis sui mestieri della cultura, tavole rotonde, lezioni- spettacolo, anticipazioni dai festival musicali e cinematografici nazionali, presentazioni letterarie, book party, corsi sull’audiovisivo, proiezioni di anteprime cinematografiche, mostre fotografiche, convention, mostre dedicate alle nuove espressioni artistiche.

 

MONK sarà un incubatore audiovisivo per la cultura, produrrà festival, gestirà reti di coworking, avvierà laboratori di propedeutica alle arti per l’infanzia, sarà un luogo dove musicisti e attori potranno costruire e provare la messa in scena dei loro spettacoli, per poi testarli con il pubblico in sala. La programmazione sarà inoltre aperta alle migliori realtà indipendenti, romane e non, che producono cultura senza avere a disposizione spazi propri adeguati alla qualità e dimensione delle loro attività.

 

Avrà al suo interno un bookstore, che offrirà un servizio di accurate selezioni editoriali orientate sul contenuto degli eventi, un ristorante e un’arena per eventi estivi. Lo spazio sarà inoltre a disposizione di famiglie e bambini, con attività e strutture dedicate ed innovative, ad ingresso libero. MONK aprirà nell’autunno del 2014. 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi