LA MUNICIPÀL – ESCE OGGI 16 APRILE “CANZONE D’ADDIO / CHE COSA ME NE FACCIO DI NOI”: IL SECONDO DOPPIO SINGOLO DEL PROGETTO “PER RESISTERE ALLE MODE”, IL NUOVO VIAGGIO ARTISTICO DE LA MUNICIPÀL

16 Aprile 2020

Esce oggi giovedì 16 aprile “CANZONE D’ADDIO / CHE COSA ME NE FACCIO DI NOI”, il secondo doppio singolo del progetto “Per resistere alle mode”, il nuovo viaggio artistico de LA MUNICIPÀL: un percorso, coprodotto da luovo e Artist First, che amplia il concetto di album e diventa “viaggio interiore” attraverso canzoni che mettono a nudo le tante anime, spesso contrastanti, della band dei fratelli Carmine e Isabella Tundo. 

Link all’ascolto dei brani su Spotify:  https://LaMunicipal.lnk.to/CdA_Sp

Lasciarsi andare come atto d’amore, vomitarsi addosso tutte le cose non dette e la quiete dopo la tempesta: questo il senso di “Canzone d’addio/Che cosa me ne faccio di noi”. Due brani che compongono una singola unità da ascoltare tutta d’un fiato, sempre sull’orlo del precipizio, in equilibrio tra passato e presente, tra odio e passione, tra silenzio e rumore.

GUIDA ALL’ASCOLTO DEL BRANO “CANZONE D’ADDIO”

Rappresenta quel momento in cui riesci a trovare le parole, in cui riesci a dire tutte le cose che non sei mai riuscito a esprimere. Vomitare in faccia tutta la verità e lasciarsi andare, a volte, è semplicemente la più grande forma d’amore.

GUIDA ALL’ASCOLTO DEL BRANO “CHE COSA ME NE FACCIO DI NOI”

Il momento dopo essersi lasciati andare, ripercorrendo i momenti felici ma soprattutto quelli più duri, capendo che tutto quell’odio provato verso l’altra persona è solamente un altro lato di una stessa medaglia.

CREDITS

Prodotto e registrato da Carmine Tundo @discographiaclandestina e Gigi Russo @il cantiere laboratorio musicale.

Missato e masterizzato da Matteo Cantaluppi @monostudio.

Editing: Guglielmo Dimidri

“Canzone d’addio/Che cosa me ne faccio di noi” è la seconda delle 6 tappe complessive del progetto “Per resistere alle mode”, inaugurato a febbraio con l’uscita del primo doppio singolo “Quando crollerà il governo/Fuoriposto” e con l’annuncio di una prima serie di concerti, il “Fuorimoda Tour”, originariamente previsto in partenza a marzo, tuttavia sospeso in seguito alle ordinanze governative per l’emergenza coronavirus.

Link al videoclip del brano “Quando crollerà il governo”: 

PER RESISTERE ALLE MODE – IL PROGETTO”

Il viaggio di “Per resistere alle mode” sarà caratterizzato dalla pubblicazione di 5 doppi singoli in vinile 45 giri, a tiratura limitata e con un forte dualismo tra lato A e lato B di ogni uscita.

Il tutto verrà poi raccolto e diffuso in una pubblicazione speciale che racconterà le tante diverse sfaccettature di questo percorso interiore e vedrà la luce nell’autunno 2020. 

L’intero progetto non verrà mai stampato su CD, ma si incarnerà in forme e formati di diffusione non convenzionali.

“Per resistere alle mode” è un ulteriore avvicinamento verso la parte più vera di noi stessi, l’approdo alla consapevolezza di essere Fuorimoda e sentirsi a proprio agio in questa condizione.

È questa una presa di coscienza che coinvolge l’intero progetto de La Municipàl, che apre ora al nuovo percorso con molte novità, anche di formazione, oltre ad un rinnovato approccio stilistico e comunicativo.

La band, in soli due album e un Ep, si è imposta come una delle migliori realtà musicali della propria generazione, ricevendo un forte apprezzamento da parte della critica che ha recensito e accolto con entusiasmo “Bellissimi difetti”, l’ultimo album rilasciato nel marzo 2019.

Lo scorso anno, inoltre, ha visto La Municipàl raggiungere una media di 160mila ascoltatori mensili su Spotify, superando i 4 milioni di stream e oltre 10 milioni di visualizzazioni su YouTube, registrando anche un importante incremento del pubblico ai concerti, grazie a una dimensione live che mette in risalto l’enorme potenzialità di questo progetto.

Dopo aver partecipato al Primo Maggio Roma, vincendo nel 2018 il contest 1MNext, la band è tornata sul palco del concertone in Piazza San Giovanni anche nel 2019 e, con il tour di “Bellissimi difetti”, ha fatto tappa nei principali club della penisola e in numerosi festival prestigiosi, quali Cous Cous Festival, Giffoni Film Festival, Voci per la libertà, Le Giornate del Lavoro, e moltissimi altri, proponendo un set che ha riscosso grandissimo successo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi