GIANFRANCESCO CATALDO – PORTAFORTUNA

16 Febbraio 2018

GIANFRANCESCO CATALDO

ESCE IL 16 FEBBRAIO

“PORTAFORTUNA”

IL PRIMO DISCO DI INEDITI

(AlfaMusic)

 

Esce venerdì 16 febbraio “PORTAFORTUNA”, il primo disco di inediti del giovanissimo cantautore campano Gianfrancesco Cataldo, vincitore del Premio Musicultura 2016 a soli 19 anni.

Cantautore delicato e profondo, Gianfrancesco è capace di restituire, attraverso la forma canzone, piccoli quadri urbani: ogni brano è un racconto, ogni strofa un passaggio narrativo lineare e pieno di sentimento.

L’album, pubblicato dall’etichetta AlfaMusic, vede gli arrangiamenti di Marcello Sirignano e la partecipazione di musicisti come Alessandro Gwis, Alberto Lombardi, Pierpaolo Ranieri, Marco Rovinelli.

 

GIANFRANCESCO CATALDO PARLA DEL DISCO “PORTAFORTUNA”

In ogni viaggio ci sono sempre delle soste, ci si ferma per poi ripartire, ogni valigia che fai è una storia da raccontare e ogni viaggio non finisce mai… perché “il nastro dei ricordi continua a scorrerci dentro anche dopo che ci siamo fermati”.

Il mio viaggio nella musica è iniziato qualche anno fa e questo disco è la mia prima sosta. Ho conosciuto tante persone, ho vissuto moltissime storie e ho provato emozioni fortissime che mi hanno ispirato a scrivere le canzoni che fanno parte di questo album.

Voglio pensare che tutti voi che state leggendo queste righe, possiate immedesimarvi nelle mie storie.

E’ un disco pieno di amore, di parole semplici, un riassunto di tutto quello che ho provato in questi anni.Ora sono pronto a ripartire e alla prossima fermata…

Questo disco è dedicato a Rino Gaetano

 

 

TRACKLIST

1) FELICE

2) INSIEME

3) LA CRISI DEL MATURANDO

4) L’ASSENZA DI TE

5) BELLA (Serenata triste)

6) LA MIA VALIGIA

7) ALE

8) CERCARE DIGNITA’

9) IL SOLE PORTA LA FELICITA’

10) MANNAGGIA A TE

 

 

GIANFRANCESCO CATALDO PARLA DEL DISCO TRACCIA PER TRACCIA

 

Felice

Il brano si apre con una intro ascendente di circa un minuto che introduce la storia. Felice è un uomo solo e stanco di essere considerato diverso per il suo accettare di vivere nella monotonia.

 

Insieme

In questa storia si racconta di un amore che vuole a tutti i costi sopravvivere alle difficoltà soltanto immaginando di scappare “…come stormi che prendono il volo… come nuvole su un campo di grano”.

 

La crisi del maturando

La paura di diventare grandi, di iniziare a fare delle scelte, la voglia di evadere e di essere indipendente: questa è la crisi di un maturando.

 

L’assenza di te

Il dolore provocato da una storia che finisce e la sicurezza di tornare a “sorridere alla vita”.

 

Bella (serenata triste)

La pioggia iniziale sta a ricreare l’atmosfera che c’è intorno al protagonista della storia, intento a parlare verso il cielo, raccontando di come la sua vita sia cambiata dopo la scomparsa di Bella.

 

La mia valigia

Una valigia che “pesa” come metafora della vita, una “borsa” che si riempie sempre di più dopo ogni viaggio.

 

Ale

La storia di un produttore discografico legato alla tradizione, che non accetta il cambiamento del mercato musicale, raccontata da un suo artista che lo rassicurerà…

 

Cercare Dignità

La storia di chi scappa da una guerra verso “l’ultima speranza” e di chi cerca di sopravvivere con ogni mezzo pur non perdendo la dignità di essere uomo.

 

Il sole porta la felicità

“Dopo la pioggia verrà il sole […] tutta la tristezza passerà.”

 

Mannaggia a te

Una canzone d’amore diversa, dove non si evidenziano i pregi bensì i difetti dell’altro, perché in realtà sono proprio questi ultimi che ci fanno innamorare.

 

 

CREDITI DEL DISCO

Gianfrancesco Cataldo                      voce, chitarre acustiche, armonica ( 10 )

Alessandro Gwis                     pianoforte e tastiere

Pierpaolo Ranieri                   basso elettrico e acustico

Alberto Lombardi                   chitarre acustiche ed elettriche

Marco Rovinelli                                  batteria

Marcello Sirignano                violini, viola (sez. archi), violino solista ( 5 )

Vincenzo Presta                     sax soprano (1)

Niccolò Russo                         percussioni

Domenico De Matteis             mandolino e mandola ( 5 )

Federico Califano                  sax contralto ( 7 )

Marco Colella                         cori e controcanti

 

 

 

Tutte le composizioni delle musiche e dei testi sono di Gianfrancesco Cataldo

Edizioni musicali AlfaMusic Studio (Siae)

 

Arrangiamenti Marcello Sirignano

 

Prodotto da

Alessandro Guardia e Fabrizio Salvatore per AlfaMusic Label & Publishing

Con il patrocinio di SIAE “SILLUMINA” BANDO NUOVE OPERE copia privata per i giovani, per la cultura.

 

Direzione Artistica Alessandro Guardia

Supervisione della produzione Fabrizio Salvatore

Arrangiamenti Marcello Sirignano

 

Registrazioni e missaggi AlfaMusic Studio – Roma

Tecnico del suono Alessandro Guardia

 

Mastering Forward Studios (Grottaferrata, Roma)

Mastering engineer Carmine Simeone

 

Foto Luca Vernacchio

Progetto grafico Mirko Leonardi

 

 

GIANFRANCESCO CATALDO BIOGRAFIA

Vincitore assoluto del Premio Musicultura 2016 a soli 19 anni, con il brano “Marta” che racconta la delicata storia di una violenza sulle donne, Gianfrancesco utilizza la forma canzone per costruire racconti dedicati ai sentimenti più profondi.

La sua prima band, Tessares, nasce nel liceo musicale che Gianfrancesco frequenta a Benevento, la sua città. Con questa si esibisce in molti teatri, compreso il San Carlo di Napoli, vince molti concorsi regionali e partecipa al Tour Music Fest diretto da Mogol, arrivando in semifinale e classificandosi tra le venti migliori band italiane.

Nel 2013, grazie al Tour Music Fest, Gianfrancesco incontra l’etichetta discografica AlfaMusic, con la quale inizia una fruttuosa collaborazione.

Nel 2016 esce il suo primo EP, “Parabola” (AlfaMusic/Pop&Roll) e vince il Premio Musicultura 2016.

Il 16 febbraio 2018 esce il suo primo disco, dal titolo “PORTAFORTUNA” (AlfaMusic), arrangiato da Marcello Sirignano. Fra i musicisti che hanno preso parte alle registrazioni, Alessandro Gwis, Alberto Lombardi, Pierpaolo Ranieri, Marco Rovinelli.

 

Con il sostegno di MiBACT e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina

Copia privata per i giovani, per la cultura” (Ed. 2016).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi