FOJA – “‘O TRENO CHE VA TOUR”: 23/02 BOLOGNA, 02/03 ROMA, CON ILLUSTAZIONI – CONCERTO ILLUSTRATO

20 Febbraio 2018

I FOJA annunciano due importanti appuntamenti dal vivo: il concerto del 23 febbraio al Locomotiv di Bologna e il concerto illustrato “ILLUSTAZIONI” del 2 marzo, al Largo Venue di Roma. L’appuntamento romano sarà un concerto disegnato, al quale prenderanno parte  quattro autori di fama nazionale: Daniele Bigliardo, Antonio Fuso, Grazia La Padula e Alessio Spataro.

Proprio nel campo affine del cinema e dell’animazione, la band partenopea sta attraversando un momento di grande soddisfazione, grazie al legame con il film “Gatta Cenerentola” (di cui Dario Sansone, leader dei Foja, è uno dei quattro registi, insieme a Rak, Guarnieri e Cappiello) e alla partnership con MAD Entertainement, studio d’animazione, già artefice del successo de “L’Arte della Felicità”: è infatti fresca la notizia delle sette nomination ai premi David di Donatello per “Gatta Cenerentola”, tra cui la candidatura a Miglior Canzone Originale per “A chi appartieni”, ultimo singolo estratto dall’album, “‘O treno che va”.

EndFragment

“‘O treno che va tour” –  i prossimi appuntamenti

Venerdì 23 febbraio – Bologna – Locomotiv

Venerdì 2 marzo – Roma – Largo Venue, con ILLUSTAZIONI – Concerto illustrato

“‘O treno che va: ILLUStazioni” – Il concerto disegnato

Il concerto illustrato nasce dalla proficua collaborazione tra i Foja e COMICON, cominciata nel giugno 2017 con il concerto tenutosi alla Mostra d’Oltremare di Napoli nell’ambito del Festival “Newroz”, dove musica e fumetto si sono fusi, deliziando i tanti convenuti nel vedere/ascoltare quel magico spettacolo: diversi disegnatori italiani hanno interpretato le canzoni del gruppo partenopeo “live on stage”, rendendo “visibili” le poetiche di Dario Sansone e compagni.

Le atmosfere sognanti e vibranti dei Foja si misceleranno alla magia grafica di 4 artisti selezionati dal COMICON, che, a turno – ciascuno col proprio stile -, interpreteranno tutti i brani in scaletta, creando così un tappeto visivo “live action” alle note della band partenopea.

Inizio concerto: ore 22.00

Per informazioni: 06 8760 0746 – info@largovenue.com – Indirizzo Largo Venue: Via Biordo Michelotti, 2, 00176 Roma

FOJA | BIOGRAFIA

I Foja nascono nel 2006.

La formazione ufficiale è composta da Dario Sansone (voce e chitarra), Ennio Frongillo (chitarra elettrica), Giuliano Falcone (basso elettrico) e Giovanni Schiattarella (batteria).

Nel gennaio del 2011 le etichette Full Heads e Materia Principale pubblicano il primo album ‘Na Storia Nova. Il disco è anticipato dal singolo ‘O sciore e ‘o viento, videoclip animato per la regia di Alessandro Rak che supera ad oggi le 2.000.000 di views su YouTube. Nel dicembre dello stesso anno la band omaggia i fan con Tu me accire, un singolo inedito disponibile solo in digitale.

Il 30 novembre 2012 sulle piattaforme digitali è disponibile l’EP Foja Live 24/02/2012, registrato in occasione del concerto al Teatro Trianon di Napoli.

Nel novembre del 2013 esce Dimane Torna ‘O Sole, secondo disco pubblicato ancora per Full Heads e prodotto da Graf/Mad Entertainment. ’A Malìa, primo singolo estratto, partecipa alla colonna sonora del lungometraggio animato L’arte della felicità, per la regia di Alessandro Rak: presentata al Festival di Venezia, la pellicola vince, tra gli altri, il premio E.F.A. (l’Oscar europeo). Il brano, inoltre, è selezionato nella cinquina finale come Miglior canzone originale ai David di Donatello e ai Nastri d’Argento nell’anno 2014. Il secondo singolo, invece, è Donna Maria feat. Francesco Di Bella, il cui videoclip è diretto ancora da Rak. Il tour di “Dimane torna ‘o sole” si avvale della collaborazione di Luigi Scialdone (Erlend Oye, Fitness Forever): la sintonia creatasi sul palco porterà successivamente Scialdone a diventare uno dei produttori artistici della band. Dal maggio 2014 su Youtube è disponibile Da Sule Nun Se Vence Maje, brano al di fuori dell’album, scritto a 4 mani con l’attore e regista Alessandro Siani. Nel dicembre dello stesso anno esce Astrigneme Cchiù Forte, vinile in edizione limitata che contiene, tra le altre, una versione di “‘O sciore e ‘o viento” in spagnolo e due cover: Maruzzella e Che m’he fatto, omaggio a The Showmen, e videoclip pubblicata su youtube per la regia di Dario Calise. Nel dicembre del 2015 è disponibile sul mercato la Foja Love Bag, uno special pack contenente “Astrigneme cchiù forte” in versione CD e ’E vote ce cercamme pe’ sempe, una raccolta inedita di 20 tracce tra out-takes, registrazioni live, demo, provini più un poster illustrato da Rak. Il 9 gennaio 2016 la band chiude il tour alla Casa della Musica di Napoli: il concerto registra il tutto esaurito e più di 1000 persone all’esterno.

Il 27 giugno 2016 è una data storica: i Foja sono la prima rock band in assoluto a suonare in elettrico sul palcoscenico del Teatro San Carlo con Cagnasse Tutto, spettacolo presente nel cartellone del “Napoli Teatro Festival Italia” 2016. Il concerto – un altro sold out – vede alla regia Franco Dragone, storico direttore artistico del Cirque du Soleil. Un mese dopo, il 23 luglio 2016, sull’onda dell’entusiasmo, si esibiscono nella Piazza D’Armi di Castel Sant’Elmo a Napoli, uno dei luoghi più suggestivi d’Italia, alla presenza di 6000 persone circa.

Il 9 dicembre 2016 esce, in formato fisico e sugli store digitali, il terzo album in studio, ‘O treno che va, accompagnato dal lancio del primo singolo, Cagnasse Tutto. Il tour del terzo album tocca le principali città italiane, e conclude la sua prima parte a marzo dell’anno successivo con il concerto alla Casa della Musica di Napoli ed un nuovo bagno di folla. Il 24 giugno 2017 al Newroz Festival la band sperimenta un live interattivo, dal titolo ‘O treno che va – IlluStazioni: durante lo spettacolo, alcuni tra i più apprezzati illustratori italiani creano dal vivo le proprie opere, lasciandosi ispirare dalle canzoni dei Foja, che contemporaneamente vengono proiettate sullo schermo alle spalle del palco.

Per festeggiare la cittadinanza onoraria conferita a Diego Armando Maradona dal Sindaco di Napoli, il 5 luglio 2017 a Piazza del Plebiscito, i Foja aprono lo spettacolo diretto da Alessandro Siani con una versione inedita e travolgente di Yes I Know my way.

Il 15 dicembre dello stesso anno la Full Heads pubblica il doppio vinile, in tiratura limitata, di “’O treno che va”, anticipato dal Lyric Video per la regia di Francesco Filippini dell’out-take Curaggio, e che include un ulteriore inedito, lo strumentale ’E fronne.

Nel 2017 i Foja partecipano alla colonna sonora de La parrucchiera, in cui compaiono anche con un cameo live, commedia diretta da Stefano Incerti, che firma anche la regia del videoclip di Nunn’e cosa, secondo singolo estratto da “’O treno che va”.

Il 14 settembre dello stesso anno Gatta Cenerentola, pellicola realizzata dallo stesso team che ha prodotto “L’arte della felicità”, è proiettata nelle sale italiane: la soundtrack include A chi appartieni, terzo singolo estratto dall’ultimo album. Il film innovatore del cinema d’animazione – che vede Dario Sansone tra i quattro registi – raccoglie consensi di pubblico e critica alla 74esima Mostra del Cinema di Venezia, vince svariati premi ed è selezionato tra le 26 pellicole candidate a far parte della rosa delle nomination per l’Academy Awards, meglio conosciuto come Premio Oscar, per la categoria Miglior Film D’Animazione. Il 14 febbraio 2018 vengono annunciate le cinquine in lizza per il Premio dei David di Donatello 2018: sette le categorie in cui “Gatta Cenerentola” è candidata, tra cui quella di Miglior canzone originale con il brano “A chi appartieni”. La premiazione, condotta in prima serata da Carlo Conti, andrà in onda in diretta televisiva il 21 marzo 2018 su Rai 1.

EndFragment

 

COMICON

Il Salone Internazionale del Fumetto, COMICON, ha celebrato la sua 19^ edizione nella cornice della Mostra d’Oltremare con il “sold out” di pubblico e ottimo riscontro di critica, confermandosi tra i primi appuntamenti mondiali per la Nona Arte, ma anche per il Cinema, l’Animazione, l’Intrattenimento Ludico (con le sezioni CARTOONA e GAMECON), premi, musica, incontri ed eventi vari legati al mondo dell’immagine, dell’illustrazione, del mondo cosplayer.

Nato dalla passione di un gruppo di appassionati, ha avuto per 15 anni la sede d’elezione nel meraviglioso Castel Sant’Elmo di Napoli, posizionandosi poi negli spazi più ampi del polo fieristico di Fuorigrotta, quando i numeri hanno superato la disponibilità del sito museale di S.Martino. La crescita successiva è stata impetuosa attestandosi intorno alle 120/130 mila presenze negli ultimi anni, contingentati per permettere una buona fruizione di tutte le anime che compongono il Salone, dalle proiezioni ai concorsi, dalle mostre alle presentazioni di novità editoriali e videoludiche. Più di 200 ospiti, oltre 600 eventi realizzati, oltre 300 espositori, circa 30 proiezioni fra anteprime e rassegne, quasi 10 esposizioni di tavole originali, compresa la mostra dedicata al “1977”, al PAN per un mese e oltre. Cifre importanti per un evento fra i più attesi in città e in tutto il Centro-Sud Italia.

Ma Comicon non si limita agli spazi della Mostra d’Oltremare e si diffonde in tutta la città con il programma COMIC(ON)OFF.  Le attività di Comicon non si limitano ai quattro giorni di festival, ma si sviluppano durante tutto l’anno con mostre, performance e produzioni editoriali, targate COMICON Edizioni. Inoltre Napoli COMICON è fondatore del Network Europeo dei Festival di Fumetto (unitamente al FiComic di Barcellona, all’Amadora BD, al Komics Festiwal di Lodz, allo Strip Thurnout Festival, al BD Fil di Losanna e all’International Comic-Salon di Erlangen).

Nel 2018 è prevista una grande festa tematica per i vent’anni della manifestazione sotto l’egida del Magister 2018 che risponde al nome di uno dei maestri dell’Immagine, ovvero Lorenzo Mattotti.

 

ALESSIO SPATARO.

Fumettista e disegnatore satirico, vive e lavora a Roma, collabora dal 1999 con riviste del settore e testate giornalistiche tra cui Cuore, Left, Blue, Schizzo, Frigidaire, Carta, Nonzi (che ha contribuito a fondare), Liberazione, L’Isola Possibile (allegato siciliano del Manifesto), Bile, Mamma! e Il Male di Vauro e Vincino.

Ha all’attivo nove libri satirici: Cribbio (2005), Bertinotte (2006), Papa Nazingher (2008), Berluscoiti (2009), la Ministronza 1, 2 e 3 (2009/2012), Salma Dorata (2013) ed Heil Beppe !1! (2014) più diversi albi a fumetti tra cui Non più Estate (2007), Dark Country (2008) e Zona del Silenzio (2009).

Nel 2015 è uscito con Bao Publishing il suo primo libro a fumetti come autore unico, basato sulla storia del biliardino e dell’inventore Alejandro Finisterre, recentemente pubblicato in Spagna da Debolsillo. E nel 2017, sempre per Bao, pubblica Violeta – Corazón Maldito, con testi di Virginia Tonfoni, fumetto biografico sulla vita della musicista cilena Violeta Parra.

 

GRAZIA LA PADULA

Si diploma alla Scuola Internazionale di Comics di Roma. Nel 2007 vince il secondo Premio “Jeunes Talents” del Festival di Angoulême. Fa il suo esordio professionale nel mondo del fumetto nel 2009, in Francia, collaborando con le case editrici BDJazz ( Stéphane Grappelli del 2009 e Eartha Kitt del 2016) e Paquet. Per quest’ultima pubblica Le jardin d’hiver – sceneggiato da Renaud Dillies – per il quale riceve il premio Écureuil découverte 2010. In Italia pubblica storie brevi nell’antologia Zero tolleranza (edizioni Beccogiallo) e sulla rivista Mono (Tunué). Fra il 2011 e il 2014 escono, nuovamente per Paquet, i due volumi di Les échos invisibles, sceneggiati da Tony Sandoval. La versione integrale, ristampata nel 2017, vince il premio Coup de bulles. Le jardin d’hiver e Les échos invisibles sono tradotti e pubblicati in Italia (Tunué), Olanda, Portogallo e Polonia. Nel 2016 scrive ed illustra Là où dort la lune, pubblicato dalla casa editrice francese Marmaille et compagnie. Realizza inoltre illustrazioni per copertine di dischi e per il progetto “This is not a love song”.

Dal 2005 tiene mostre personali e collettive in Italia e all’estero: al Museo del Fumetto di Cosenza, alla Nero Gallery di Roma, alla Galerie Stonebundle di Ginevra, all’Istituto francese di Atene, al Museo ARATRO di Campobasso, al Festival International de la bande dessinée di Angoulême, al Comicon di Napoli, all’Espace Canopy di Parigi, da Bonobolabo a Ravenna.

 

DANIELE BIGLIARDO

Disegnatore, nasce a Napoli il 16 febbraio 1963. Appena diciassettenne, lavora con il regista teatrale Mario Martone, allestendo scenografie per il suo gruppo teatrale Falso Movimento, da cui nascerà Teatri Uniti. Fonda, all’inizio degli anni ottanta, l’agenzia pubblicitaria En plein air (il cui nome alludeva alla cronica mancanza di una sede stabile), più o meno in coincidenza con le prime esperienze in campo fumettistico, maturate nel circuito amatoriale di fanzine come Trumoon e Linea Chiara. Nel 1993, è la volta del debutto vero e proprio, con la realizzazione per la Dardo dell’albo speciale di Gordon Link intitolato Phantasmagoria, cui segue per la Universo il personaggio di Billiteri, poi titolare di una testata tutta sua, chiamata Billiband (testi di Giuseppe De Nardo). Per la Bonelli, Daniele Bigliardo esordisce con Il canto della sirena pubblicato nel Dylan Dog Gigante n. 5, (testi di Pasquale Ruju). Oltre che di fumetti, il disegnatore napoletano si occupa anche di grafica tridimensionale. Dal 2017 fa parte dello staff che sta serializzando le avventure de “Il Commissario Ricciardi”, personaggio tratto dallo scrittore Maurizio De Giovanni, edito da Sergio Bonelli Editore.

 

ANTONIO FUSO

Nato a Lecce ma Romano d’adozione, prima di esordire nel mondo del fumetto con Edizioni Cut-Up ed Eura editoriale studia da sociologo ed ottiene un diploma in Grafica e Design. Dal 2007 lavora quasi esclusivamente per Stati Uniti ed Inghilterra su titoli quali G.I.Joe, Zombies vs Robots, Drive e 24 Legacy (IDW), Punisher Noir (Marvel Comics), Judge Dredd (2000ad), Torchwood (Titan Comics), A Sickness in the Family, House of Mystery e l’adattamento a fumetti della trilogia Millennium di Stieg Larsson (Dc/Vertigo).

Realizza inoltre copertine per BOOM! Studio, Titan, IDW, Valiant e Vertigo.

Nel 2015 collabora con la famosa rock band dEUS realizzando 20 illustrazioni “animate” per il Soft Electric Tour.

Attualmente disegna le nuove avventure di James Bond 007 per Dynamite Entertaiment.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi