ESCE OGGI 16 APRILE “VORREI ESSERE UNA FORESTA” IL SINGOLO DI PRAINO, NUOVO VOLTO DELLA SCENA INDIPENDENTE.

16 Aprile 2021

Disponibile da oggi, venerdì 16 aprile, “VORREI ESSERE UNA FORESTA”, il singolo di PRAINO, nuovo volto della scena indipendente.

Link all’ascolto del brano sulle piattaforme digitali: https://backl.ink/145878170

Una scrittura ricca e un gusto per gli arrangiamenti ricercati con influenze e referenze internazionali: queste le cifre di Praino, che con il singolo “Vorrei essere una foresta” annuncia il suo nuovo progetto discografico. Un percorso inusuale che lo vedrà pubblicare due EP, il primo in uscita a ridosso dell’estate e un altro in autunno, che uniti andranno a comporre il disco d’esordio del cantautore.

Le diverse release saranno accompagnate da una narrazione molto particolare a livello grafico e visuale, a completare l’immaginario poetico del percorso tracciato dall’artista.

PRAINO PARLA DEL BRANO “VORREI ESSERE UNA FORESTA”

Scegliere questo pezzo come traccia di presentazione dell’intero progetto è stata cosa veloce e sicura.

Raccontare la sensazione di inadeguatezza che caratterizza determinate sfere dell’anima umana, accompagnata da una rabbia crescente che risuona nelle chitarre e nelle ritmiche: credo che questo pezzo lo faccia bene.

Ci sono molte cose che non vanno dentro di noi, lì fuori il mondo da sempre ci bombarda di esempi sbagliati e violenza, vorresti gridare e far fermare tutto, e anche solo per un momento aprire gli occhi e ritrovarti in mezzo ad una foresta sperduto chissà dove, lì dove sei solo e puoi riuscire finalmente a scorgere il senso finale, che c’è del bello a salvarci, sempre e comunque, contro qualsiasi cosa, sotto chissà quale forma.

Vorrei essere una foresta, per respirare bene.

CREDITS BRANO

Produzione Artistica: Fausto De Bellis e Francesco Praino

Registrato presso Basement Bologna

Etichetta e Management: Manita Dischi

Distribuzione: Believe

Ufficio Stampa e Promozione: Big Time 

PRAINO – cenni biografici

Francesco Praino è un cantautore e vive a Bologna.

Nasce in Calabria e da bambino inizia a suonare la batteria e a scrivere canzoni.

Si trasferisce a Bologna per studiare Storia e parallelamente iniziare il suo percorso musicale.

Polistrumentista – suona batteria, chitarra e basso – è un artista appassionato che scrive e suona per esigenza, incide e registra in cantina, senza mai trascurare l’uso di una scrittura fine e diretta.

Nei suoi brani nessun suono viene mai lasciato al caso. 

Spotify: http://open.spotify.com/artist/2fUaJZD8uo5hR0FxR9OeIZ

PROFILI SOCIAL:

Instagram: https://www.instagram.com/praino_/?hl=it

Facebook: https://www.facebook.com/FraPraino

TESTO Vorrei essere una foresta

Vorrei essere una foresta

Per respirare bene

essere un fucile un fucile

per mandare al diavolo chi il diavolo fa

essere un bacio sulla guancia

essere un comodo cuscino

essere le mani di mia madre

un salvatore di anime

un gol di rapina in finale

essere un uomo migliore

e sorridere a tutti

Ma solo quando mi va

Ma poi scende la tensione

l’emozione si disperde

e rimane solo il bello

Il più bello che c’è

Uno schiaffo clamoroso all’onorevole di turno

In diretta nazionale

salutiamo anche i carcerieri libici che mangiano la gricia

e parlano romano

e Io vorrei essere un’aquila e volare in alto

cosi da non cadere più

essere la torre che fa perdere Dio agli scacchi

e ridere della sua figuraccia

essere i portici e proteggervi tutti

e suonare con tutti

ma solo quando mi va

Ma poi scende la tensione

l’emozione si disperde

e rimane solo il bello

Il più bello che c’è

Vorrei essere meno sangue per le strade

meno paranoie

meno urla in faccia

e più tutela sindacale

essere una macchina del tempo

per tornare indietro

dire cose importanti quando avrei dovuto

e abitare castelli

di sicuro abitare castelli

Ma poi scende la tensione

l’emozione si disperde

e rimane solo il bello

Il più bello che c’è

vorrei essere qualcuno che parla

non per sentito dire

essere la libertà ma non farmi comprare

essere un buon padre come lo è stato il mio

e smettere con in vorrei essere

finalmente per Dio

che portano solo ad immobilismo

e semplice staticità

immobilismo.

Pura e semplice staticità.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi