BONNOT


Produttore di volti del rap come Assalti Frontali, Colle Der Fomento, Inoki, lavora con nomi di spicco della scena hip-hop internazionale come M1 dei Dead Prez e General Levy.

BONNOT – BIOGRAFIA

Bonnot, nome d’arte di Walter Buonanno, è originario di Bergamo ma lavora da anni tra Viareggio, Londra e New York. Compositore, produttore, polistrumentista, ha più di mille concerti all’attivo tra Europa, Stati Uniti, Emirati Arabi e Sudafrica, e oltre 60 dischi all’attivo tra progetti personali e collaborazioni.

È il produttore dello storico gruppo degli Assalti Frontali dal 2005 e in ambito internazionale lavora continuativamente con il leggendario rapper M1 del duo hip hop “Dead Prez” (NY/USA), con il quale ha realizzato finora due album e tre tour europei e statunitensi. Il 14 Novembre 2013 l’artista Macklemore (quattro volte vincitore del Grammy Award) li invita ad esibirsi nel proprio show live al Madison Square Garden di New York davanti a 20.000 persone.

Il suo album “Drops” (2013), recensito come “il futuro del jazz” (Il Fatto quotidiano) e realizzato in trio con i jazzisti Tino Tracanna e Roberto Cecchetto e con la partecipazione in molti brani di Paolo Fresu, è un disco apprezzatissimo da pubblico e critica, che porta Bonnot a suonare anche in importanti teatri e festival jazz.

La versatilità e la sua profonda preparazione musicale lo portano dunque a spaziare fra diversi generi musicali, e a realizzare importanti collaborazioni in àmbito jazz. Come quella col trombettista Paolo Fresu che, dopo la partecipazione al sopracitato Drops lo chiama per il singolo “Chiaro” contenuto nell’album “30!”, realizzato dal musicista sardo con il suo quintetto storico, uscito nel 2014 per Bonsai Music / Tuk Music.

Il 4 Giugno 2014 Fabrizio Sotti lo invita sul palco del prestigioso Blue Note Jazz Festival a New York, dove Bonnot suona assieme ai migliori jazzisti della scena mondiale tra cui Sotti (Miles Davis, Cassandra Wilson), Mino Cinelu (Weather Report, Miles Davis), Francisco Mela (John Scofield), Tony Grey (Herbie Hancock), Ray Angry (The Roots).

Sempre nel 2014 gli viene commissionato il remix ufficiale di Time Travel dei Dead Prez feat. Busta Rhymes, Black Thought (the Roots), Bun B, uscito in anteprima esclusiva sulla rivista top di settore DJ MAG UK.

Bonnot produce da oltre dieci anni anche per la leggenda inglese General Levy: l’album “Forward” (2014) è rimasto per molte settimane nella Top Ten degli album più venduti nella classifica generale di Juno Downloads, nonché al secondo posto della categoria Drum’n’bass.

Fra i molti remix realizzati “Stand up” degli Asian Dub Foundation, e per Dub Fx, curando il remix ufficiale di “Run” ft. Eva Lazarus (assieme ai Numa crew).

Il suo disco “THC Riddim” (Can.I.Bis 2011) a cui partecipano vari artisti tra i quali General Levy e Word 21 ha conquistato il primo posto dei vinili reggae più venduti contemporaneamente negli Stati Uniti, Giappone ed Europa, rimanendo in cima alle classifiche per molte settimane.

Tra i suoi riconoscimenti, il Premio SIAE come “Miglior Compositore Italiano Indipendente 2005/2006”, e il premio “Best Event Awards Italia 2012” per il monumentale evento di Video/mapping sul Duomo di Milano dal titolo “D’uomo”.

Il 5 giugno esce “Hip Hop Dopest joint” la prima raccolta ufficiale delle sue più famose produzioni hip-hop.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi