ASSALTI FRONTALI – “MILLE GRUPPI AVANZANO” TOUR: DOMENICA 23 APRILE AL LAGO EX SNIA DI ROMA, PER “LAGO LIBERA TUTT@ 2 – RITORNO AL LAGO CHE COMBATTE”

12 Aprile 2017

Continuano i concerti di Assalti Frontali per la presentazione del nuovo straordinario disco “Mille Gruppi Avanzano” (Daje Forte daje / Goodfellas), uscito il 25 novembre scorso. “Mille Gruppi Avanzano” è il nono album di inediti di Assalti Frontali, una delle band che ha fatto la storia dell’hip hop in Italia. Nel 1991, con “Batti il tuo tempo”, furono tra i primissimi a cantare in italiano; da allora, una lunga carriera fatta di successi e migliaia di fan, di rime taglienti e sempre attuali, consapevolezza, impegno politico e coerenza, che ha portato Assalti Frontali ad essere uno dei gruppi più importanti della penisola. “Mille Gruppi Avanzano” esce a quattro anni dall’ultimo disco, “Profondo Rosso”: al rap Militant A, alla seconda voce Pol G, alla produzione musicale Bonnot.

Il prossimo appuntamento con Assalti Frontali è previsto per domenica 23 aprile: sulla riva del Lago Ex Snia di ROMA, verrà allestito un palco sul quale si esibiranno quindici artisti della scena romana, si alterneranno i rappresentanti dei comitati e i protagonisti delle lotte ambientali per l’autogestione, la cura dal basso e l’apertura degli spazi pubblici a Roma. Tra i musicisti confermati: Assalti Frontali, Amir, Lo 3 Saltos, Circofficina, Capitan Calamaio.

Dalla mattina giochi e attività per i bambini, alle 13 pranzo cucina Kurda e cucina Snia, dalle 15 concerti.  L’evento è organizzato dal Forum del Parco delle Energie per il “Lago Ex Snia Monumento Naturale”.

Domenica 23 aprile

“Lago Libera Tutt@ DUE | Ritorno al Lago che combatte”

Roma, Lago ex-SNIA, via di Portonaccio.

Dalle 10 alle 19, ingresso libero.

IL FORUM DEL PARCO DELLE ENERGIE PER IL “LAGO EX SNIA MONUMENTO NATURALE” PARLA DELL’EVENTO:
In questi giorni cade un anno dall’apertura, tutti i giorni, dalla mattina al tramonto, dell’unico lago naturale di Roma (da Via di Portonaccio). Il Forum del Parco delle Energie in questo anno ha garantito l’apertura, la custodia, la pulizia e l’allestimento delle strutture dopo aver lottato per vent’anni perché l’area fosse riconosciuta pubblica e il lago non restasse privato e finisse prosciugato per far posto a grattacieli e nuove speculazioni. Un impegno preso con tutta la cittadinanza nel disinteresse delle istituzioni, un impegno mantenuto con grande fatica ma grande determinazione che continuerá finche la natura e la storia del lago e della fabbrica non saranno al riparo dalla speculazione.
La festa sarà a ingresso libero, noi porteremo un grande palco in riva al lago con una bella amplificazione e vorremmo invitare tutte e tutti coloro che hanno a cuore la nostra città: trasformiamo insieme questa domenica 23 aprile in una grande manifestazione popolare, aperta, allegra, consapevole, esaltando l’incredibile storia dell’acqua bullicante che ha combattuto contro palazzinari e politici corrotti.
In un territorio dove un Parco Archeologico, quello di Centocelle, viene trasformato in una “terra dei fuochi” avvelenando l’aria e l’acqua e dove le Istituzioni vogliono creare il Pentagono italiano aumentando cemento e militarizzazione; dove gli ultimi pezzi di verde vengono cementificati da grandi supermercati come Esselunga o Lidl e i giardini pubblici, spazi vitali per la vita quotidiana, lasciati all’incuria e all’abbandono.
Occorre rilanciare in tutta la città le battaglie contro la speculazione e lo sfruttamento. La storia del lago ex Snia ci dimostra che è possibile vincere contro i grandi speculatori ma per farlo occorre garantire presenza, tenacia, allargamento della partecipazione e organizzazione.

Per informazioni/contatti/adesioni: forumenergie@inventati.org

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi