BLINDUR

I Blindur (Massimo De Vita/Michelangelo Bencivenga) pubblicano il loro primo disco, dal titolo "Blindur", dopo 150 concerti in tutto il mondo, premi e incredibili collaborazioni.


VAI AL COMUNICATO STAMPA DEL DISCO D'ESORDIO "BLINDUR"

VAI ALL'ESTRATTO DI RASSEGNA STAMPA DEL DISCO "BLINDUR"

 

BLINDUR BIOGRAFIA

Blindur è un duo nato nella primavera del 2014 da Massimo De Vita, cantautore, polistrumentista e produttore, e Michelangelo Bencivenga, polistrumentista. Il sound del duo si ispira alle atmosfere del folk e del post rock, con un piede a Dublino e l'altro a Reykjavík. L'amore per il Nord Europa permea tutto il lavoro della band, a partire dalla scelta del nome, una parola islandese. Per i testi il riferimento è sicuramente da rintracciare nella tradizione e la poetica del cantautorato italiano, con un occhio più attento a quello moderno.

Nonostante siano solo due i musicisti in scena, il suono è ricco e articolato e l'ampio set up (chitarre acustiche ed elettriche; banjo; glockenspiel; effettistica ed elettronica minimale; cassa, rullante e tamburello, il tutto rigorosamente a pedale) contribuisce a dare la sensazione di stare ascoltando una band composta da più elementi. Il trucco è semplicemente godersi il tutto ad occhi chiusi.

Il duo napoletano in tre anni di attività ha già collezionato circa 250 concerti tra Italia, Belgio, Islanda, Francia, Germania e Irlanda, prendendo parte ad importanti festival internazionali, ad esempio il Body&Soul Festival a Westmeath e l'Airwaves festival a Reykjavik. La band ha prodotto nel 2014 un Ep dal vivo presso gli studi di registrazione Casa Lavica e nel 2016 un mini album acustico "Solo Andata - Live in giardino"; il 13 gennaio 2017 è stato pubblicato per l'etichetta "La Tempesta Dischi" l'omonimo disco d'esordio; vinto l'edizione 2014 del premio Donida, il premio Muovi la Musica 2014, il premio Nuova Musica Italiana 2015, il premio Pierangelo Bertoli 2015; il premio Fabrizio De Andrè 2015, il premio Buscaglione “Sotto il cielo di Fred” 2016 e il premio La Tempesta Dischi sempre nell'ambito dell'edizione 2016 di "Sotto il cielo di Fred"; nel 2016 Blindur riceve il premio Discodays giovani nell'ambito della diciassettesima fiera del disco di Napoli. Inoltre la band è tra i 16 finalisti per l'edizione 2016 di Musicultura e tra i 9 finalisti per Musica da bere 2016.

Nel 2016 Blindur è inoltre tra le 10 band rivelazioni dell'anno secondo la rivista Keepon.

Ha aperto i concerti di numerosi artisti del panorama indipendente italiano come Tre allegri ragazzi morti, Dellera, Dimartino, Giorgio Canali e Rossofuoco, Cristiano Godano (Marlene Kuntz), Il disordine delle cose, Iosonouncane, Dente, Nobraino, Bandabardò, Sick Tamburo, Calcutta,The Zen Circus.

Blindur ha collaborato in ambito internazionale con vari artisti come: Damien Rice, per il quale è stato open act e con cui ha duettato durante il suo primo concerto a Napoli; Johnny Rayge, con il quale ha realizzato un mini tour di 11 date in Italia nel novembre 2014; Blindur inoltre ha condiviso il palco con il poeta e cantautore canadese Barzin nella data napoletana del suo ultimo tour europeo; ha lavorato con Birgir Birgisson, storico fonico e produttore di Sigur Ros e non solo.

 

Blindur sono:

Massimo De Vita - Vocal; acoustic guitar; drum kick; synth; harmonica; fx.

Michelangelo Bencivenga - Back Vocal; banjo; electric guitar; snare; tambourine; glockenspiel.

VIDEO BLINDUR

You need Flash player 6+ and JavaScript enabled to view this video.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato!


Ricevi HTML?